Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

29.09.2012 Molto piu' di un Festival

Sabato sera Jeremy Rifkin e Rigoberta Menchú hanno concluso in grande stile l’Innovation Festival Bolzano-Bozen. In tutto sono state 25.000 le persone che hanno partecipato ai numerosi eventi del Festival. La Lunga Notte della Ricerca del venerdì sera si è dimostrata calamita per il pubblico con i suoi 13.000 partecipanti che hanno potuto vivere la ricerca e l’innovazione sulla propria pelle e in modo interattivo.

Sabato sera alla Casa della Cultura “Waltherhaus” sono state 1400 le persone che hanno assistito agli interventi del guro dell’energia Jeremy Rifkin e del Premio Nobel per la Pace Rigoberta Menchú.

In 1500 hanno colto l’occasione offerta dal FamilyDay del Museo Archeologico dell’Alto Adige per scendere nella cella frigorifera di Ötzii, mentre altri 150 hanno seguito la discussione “Rischio nello sviluppo del terzo mondo” all’Academy Cassa di Risparmio con Cuno Tarfusser, Vicepresidente della Corte penale internazionale dell’Aia.

I partecipanti non sono mancati neanche per gli altri 47 punti sul programma. Anche se gli organizzatori del Festival hanno dovuto fare i conti con le disdette all’ultimo minuto del Ministro dell’Ambiente Clini e dell’ex Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia, le persone hanno affollato tutte le 14 location del Festival.

Tra gli eventi clou, la relazione del Presidente del Centro tedesco per l’aeronautica e l’astronautica Johann Dietrich Wörner ha attirato più di 200 persone. Lo stesso giorno gli esperti di turismo Angelika Hinteregger e Stefano Barbini hanno parlato di innovazioni nel turismo davanti a 150 persone. Venerdì mattina Kenneth Morse del MIT di Boston ha entusiasmato un pubblico di 200 persone con una brillante intervento sulla creazione di imprese e anche la tavola rotonda del venerdì mattina sulle “smart cities” ha potuto contare più di 100 ospiti. Infine il programma dedicato ai bambini: il cartone animato e il facepainting sono stati accolti con grande entusiasmo dai più piccoli.

Nel corso dei tre giorni 7.500 persone si sono recate all’Infopoint al Palais Campofranco per richiedere il programma del Festival e scoprire le ultime notizie sui cambiamenti del programma.

«Speravamo di raggiungere i 20.000 partecipanti, ma abbiamo superato questa cifra già dopo il secondo giorno del Festival», spiega l’Assessore all’Innovazione Roberto Bizzo. «E ho anche l’impressione che siamo riusciti ad accrescere l’interesse per l’innovazione», conclude Bizzo.

Anche il sito internet e la pagina facebook confermano questo successo. Da metà agosto sono stati 25.000 gli utenti che hanno visitato il sito del Festival, mentre su facebook si sono raggiunti gli 850 fan. In confronto il Festival dell’Innovazione di Milano l’anno scorso è riuscito a raggiungere soltanto 395 fan.

L’Innovation Festival non è stato soltanto una goccia nel mare, ma ha lasciato dietro di se risultati tangibili: nel centro storico di Bolzano sono stati attivati appositamente per il Festival diversi punti di accesso a internet che rimarranno a disposizione degli utenti gratuitamente anche dopo il Festival.

Nel pomeriggio di sabato è stato inoltre firmato un protocollo di intesa tra il Direttore del TIS Hubert Hofer, l’Assessore Roberto Bizzo e l’Amministratore Delegato di Enel Green Power Francesco Starace per la creazione di un punto Enel Green Powel al TIS.

Signore e signori, ecco la volpe.

Signore e signori, ecco la volpe.

Logo FESR